poesia in libreria

"oggi sono entrato in una libreria, terzo piano, sezione poesie,
con tutto il dolore che avevo dentro, ogni giorno piu grande, i titoli, gli autori passavano davanti ai miei occhi quasi sovrapponendosi l'un l'altro,era come se la libreria mi girasse attorno, poi ho visto nazim hikmet poesie d'amore ,in quell'edizione che adesso viaggia per il mondo, per fortuna non c'era nessuno si sa terzo piano poesie, poca gente ed ho pianto
in silenzio, poi un rumore mi sono asciugato le lacrime ho infilato di corsa le scale e sono uscito ,fuori la gente sorseggiava un caffe sotto i portici, ignari di quello che può fare la poesia"


oggi sono entrato in una libreria
terzo piano, sezione poesie
con tutto il dolore che ho dentro
ogni giorno più grande


… i titoli… gli autori…


passavano sui miei occhi
l'uno sull'altro
come se la libreria tutta
mi girasse attorno


poi nazim hikmet, poesie d'amore
quella edizione…
quella che adesso
viaggia per il mondo

al terzo piano ,poesie
si sa, poca gente

ed ho pianto in silenzio
poi un rumore
mi sono asciugato le lacrime
e di corsa ho infilato le scale


fuori, sotto i portici
la gente sorseggiava un caffè..


ignara di quello che la poesia può fare...

maurizio