È il lillà un arboscello antico

Trad. di Mario Luzi

È il lillà un arboscello antico,
ma più antico di lui
è il lillà del firmamento
sopra il colle, a sera.
Il sole declinato lascia
in retaggio quella estrema pianta
alla contemplazione, non al tatto.
Il fiore d’Occidente.
Una sola corolla è l’ovest,
il calice è la terra,
le capsule, semi ardenti, le stelle.
Lo scienziato della fede
ha iniziato appena le ricerche.
C’è al di sopra della sintesi
la flora inattaccabile
dall’analisi del tempo.
“ Occhio non ha veduto “ è possibile
sia norma per un cieco,
ma la Rivelazione
non sia di tesi prigioniera.

The Lilac is an ancient shrub

The Lilac is an ancient shrub
But ancienter than that
The Firmamental Lilac
Upon the Hill tonight –
The Sun subsiding on his Course
Bequeaths this final Plant
To Contemplation – not to Touch –
The Flower of Occident.
Of one Corolla is the West –
The Calyx is the Earth –.
The Capsules burnished Seeds the Stars
The Scientist of Faith
His research has just begun –
Above his synthesis
The Flora unimpeachable
To Time’s Analysis –
“Eye hath not seen” may possibly
Be current with the Blind
But let not Revelation
By theses be detained –

Emily Dickinson