Come in uno specchio
Eugenio Finardi

Fa male sentirsi rifiutati e rigettati dalla gente
per tutto o per niente ma in fondo il perché non è importante.
ci si sente feriti usati, e poi gettati via
ci si sente traditi, come bambini abbandonati.

ho bisogno di un rifugio, di un rifugio da me stesso
si soprattutto da me stesso e ne ho bisogno proprio adesso.
da una donna o da un amico, dalla mamma o dal marito,
da un amore che è finito male o da un figlio che non vuole più tornare.

lo so ti senti solo, a volte così solo
anch'io mi sento solo, solo come te

per uno sbaglio del tuo passato un piccolo errore da niente
che quasi ti era uscito di mente ora ti senti condannato
e vorresti essere forte oppure vorresti essere morto
perché così fa troppo troppo male, no non così non può continuare.

hai bisogno di un rifugio di un rifugio da te stesso.
ma guardati come sei messo ti sta crollando il mondo addosso.
e ti senti così perso, come un cucciolo sull'autostrada
e sei così spaventato che oramai ci hai quasi rinunciato

lo so ti senti solo a volte così solo
anch'io mi sento solo solo come te

ma vedi che a volte ci raccontiamo storie e ci gonfiamo delle nostre parole
per poi ritrovarci prigionieri delle bugie che dicevamo ieri
ci allontaniamo dalla gente per paura di essere sinceri
per non mostar le nostre debolezze nemmeno agli amici più veri

se ti senti troppo vecchio, troppo vecchio stanco e consumato
guarda a me come in uno specchio anch'io ci sono stato
solo tu puoi farcela ma credimi non puoi farcela da solo
anche tu hai bisogno degli altri e forse gli altri han bisogno di te

e non sarai più solo, ormai non sei più solo
ma se ti senti solo vieni da me.