Tema del soldato eterno e degli aironi
Roberto Vecchioni

Ho sparato nel profumo
delle viole a Waterloo
fra le rose
sulla linea Maginot
cavalcavano ragazze
muli lenti sui sentieri
con le gambe larghe
per i nostri cuori.

Sono stato vecchio ad Alamo
bambino a Mantova.
Ogni idea. l'ultima,
era buona.
Ho tradito sempre tutti
tutti mi hanno perdonato
non l'ho fatto
e mi hanno fucilato.

Tornerò a settembre
tornerò a novembre
un giorno tornerò
e farò l'amore
mi farai capire il senso
che non so.
Tu sola in tutto il mondo puoi
spiegarmi cos'è vero.

Passerà settembre
passerà novembre
ed io non tornerò
forse manca poco
forse è solo un gioco
poi ti abbraccerò
amore, amore aiutami
io non so più chi sono
ma so chi sei

Questa guerra di Crimea
è piena dei tuoi occhi
che non ho
e domani contro franco
morirò.

Dormono gli aironi dormono
come fiori su un gambo solo
troppo grande il cielo
per capirlo al volo.

Scrivimi stanotte scrivimi
stanotte parlami di te.
Non lasciarmi solo, scrivimi
ti prego spiegami perchè
soltanto tu puoi dirmelo
io non so più chi sono.

Passerà settembre
passerà novembre
io non tornerò
non mancava poco
no non era un gioco
non ti abbraccerò
amore, amore è inutile
io ti ho inventata
e non ci sei